30

Laboratorio di invenzioni, studio e sviluppo tecnologico

Tecno Progel

      Macchina Medica Multifunzione

La Radiofrequenza Magnetoterapica  è una forma di fisioterapia che utilizza l’energia elettromagnetica. E’ particolarmente indicata nei casi in cui è necessario stimolare la rigenerazione dei tessuti dopo eventi lesivi di varia natura. Rigenera le cellule lese migliorando la cinetica enzimatica e ripolarizza le membrane cellulari, inoltre produce un’azione antistress e promuove un’accelerazione di tutti i fenomeni riparatori con netta azione biorigenerante, antinfiammatoria, antiedematosa, antalgica, stimolante del sistema endocrino, antiedematosa, senza effetti collaterali.

Radiofrequenza  -  Ultrasuoni  -  Elettroporazione  -  Radiomagnetorerapia  -  Cavitazione 
322937

Le principali applicazioni sono:

 

Risanamento di fratture ossee con riduzione dei tempi di guarigione. Rallentamento del processo di diminuzione della densità ossea. Artrite, Artrosi,Osteoporosi, Necrosi ossea. Cura di ulcere cutanee di origine vascolare (nei diabetici ).  Recupero anatomico e funzionale di nervi lesi. Riduzione di cicatrici cutanee deturpanti. Riduzione delle infiammazioni. Dorsalgie e lombalgie da posizione, sciatiche Infiammazioni In genere. (artrosi, nuriti, flebiti, stiramenti muscolari.) Biostimolante per processi riparativi, piaghe, decubiti. Miglioramento del flusso capillare Stimolazione  del riassorbimento degli edemi. malattie reumatiche, nelle patologie articolari (tendinite, epicondiliti, borsiti, periartriti, cervicalgie, lombalgie, mialgie.

29

Effetti e applicazioni

terapeutiche

 

Sistema osseo

 

Sistema muscolare

 

Sistema articolare

 

Sistema nervoso

 

Sistema circolatorio

RADIOFREQUENZA

L’azione terapeutica si basa sulla variazione del campo elettrico che induce una corrente ai vari livelli dei tessuti .

 

ELETTROPORAZIONE

favorisce l’assorbimento transcutaneo di principi attivi solubili in acqua

 

ULTRASUONI

L’interazione fra ultrasuoni e tessuti genera nei tessuti stessi  fenomeni di ipertermia, stimolazione meccanica e cavitazione con riduzione della massa adiposa